Analisi dell’Indice di Borsa: la guida in 3 step

Analisi dell’Indice di Borsa: la guida in 3 step

Fare delle scelte di investimento per il medio e lungo termine oppure per il trading di breve termine può risultare molto più semplice se accompagnato da una specifica attività: l’analisi dell’Indice di Borsa.

Video Youtube: Analisi dell’indice di Borsa

E’ online sulla mia pagina Youtube il video riassuntivo su questa particolare analisi, vero e proprio punto dolente per molti trader o investitori.

La trovi al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=79GAVul8Lgw

Scala logaritmica e lineare

Un consiglio fondamentale prima di guardare il video e iniziare ad investire nel mercato azionario: imposta la scala logaritmica nei tuoi grafici!

Le azioni sono infatti degli strumenti finanziari con caratteristiche uniche, che le rendono molto volatili nel lungo periodo.

Guarda questa prima immagine dell’indice S&P 500 a partire dal 1900 fino ai giorni nostri in scala lineare.

Sembra impossibile vero?

La cosa veramente assurda è che anche molti “esperti” del settore e analisti di Borsa si basano su questo e altri grafici dello stesso tipo per arrivare alla stessa errata conclusione: il mercato azionario è in bolla, non può continuare a crescere a questo ritmo!

Ma quale bolla? Ti basta guardare il secondo grafico per capire l’inganno.

Si tratta sempre dello S&P 500, ancora dal 1900 ad oggi.

E’ lo stesso grafico! Incredibile vero?

L’unica cosa che abbiamo cambiato è la scala del grafico, da lineare a logaritmica. Perché il risultato è così diverso?

Nel primo esempio la scala verticale del grafico è LINEARE, ovvero le variazioni sono in termini di valore assoluto: ogni stanghetta sale di $ 200, cioè quando il prezzo va da $ 800 a $1.000 il grafico si muove in ampiezza in modo uguale a quando la quotazione passa da $ 3.000 a $3.200.

Nel secondo caso abbiamo invece una scala LOGARITMICA, dove le variazioni non sono prese in termini assoluti ma PERCENTUALI. Tornando all’esempio, se da $ 800 vado a $ 1.000 sto in realtà salendo MOLTO DI PIÙ’ rispetto al passaggio da $ 3.000 a $ 3.200! In percentuale, 25% contro 6,66%!

La scala logaritmica è più veritiera, ragiona esattamente come dobbiamo ragionare noi investitori, in variazioni percentuali.

Seguendo questo approccio, l’indice S&P 500 non è affatto in bolla ma sempre nel suo trend rialzista canonico di lungo termine. Esattamente come dovrebbe essere.

Buon trading a tutti!

Sharing
  •  
  •  
  •  
  •  
  •